Google+

martedì 21 febbraio 2012

Raul Ibanez sarà il battitore designato dei New York Yankees del 2012

Raul Ibanez  © www.dailygossip.org

Raul Ibanez vestirà la prestigiosa maglia dei New York Yankees per la stagione 2012. La trade non è fisicamente conclusa. Però fonti molto vicine alla trattativa (che sono volute rimanere anonime) hanno dichiarato che l’ormai 39enne nativo di New York tornerà in ‘patria’ per 1.1 milioni di dollari, più eventuali bonus (fino a ben 2.9) di performance, per una sola stagione. E, chissà dopo potrebbe anche concludere la carriera.

Le voci di un possibile arrivo di Ibanez a NY si sentivano da molti mesi. Gli Yankees, sapendo del pensionamento di Posata, si stavano muovendo per cercare un nuovo DH, mancino, forte contro lanciatori destri e che potesse anche ricoprire, se necessario, un ruolo di difesa in campo esterno nel caso in cui fosse necessario. I principali canditati erano: la vecchia conoscienza di NY Johnny Damon, l'ex Mariners Hideki Matsui, Vladimir Guerrero e Ibanez; attualmente tutti free-agent. Sicuramente la quarta opzione è risultata la più plausibile considerando il classico rapporto qualità/prezzo.

Non a caso, le notizie di questo spostamento di mercato sono arrivate proprio il giorno dopo l’annuncio della cessione di Burnett a Pittsburgh, che ha consentito agli Yankees di risparmiare 5 milioni di dollari. Nessuno in casa Yanks ha confermato la notizia, nemmeno il Manager Joe Girardi, che comunque riguardo al giocatore ha dichiarato: 
E 'un ragazzo che ha sempre battuto molto bene contro i lanciatori destri e può ancora giocare in campo esterno. È stato un giocatore produttivo se si guardano gli ultimi 10 anni. 
Infatti Ibanez è esploso piuttosto tardi. Nel 1992 ha iniziato il giro delle Minors sotto la franchigia Mariners, l’esordio nelle Majors l’ha fatto nel 1996 contro i Brewers sempre con seattle. Gli anni a seguire furono un continuo sali-scendi tra MLB e AAA, la stabilità in Major arrivò a intorno 2000, quando aveva 29 anni. Invece, a ben 30 arrivò a 500 apparizioni al piatto in carriera. Per intenderci, un numero tale di presenze al piatto di un giocatore medio MLB è tranquillamente superato in una sola stagione!
© www.media.syracuse.com
Girò tre club differenti: Seattle Mariners (1996-2000 e 2004-2008), Kansas City Royals (2001-2003), Philadelphia Phillies (2009-2011), e ora a 39 anni suonati arriva nella grande mela. E’ più conosciuto per la potenza in battuta, che per le capacità in difesa, infatti, sia con i Mariners che con i Royals ha giocato come DH. Pur non avendo prodotto molto nel 2011 (solo .245 di media battuta) i suoi numeri sono interessanti contro i lanciatori destri: ha una buona media arrivi in base, .307, ha battuto 16 HR e ha 60 RBI. Questi parametri sono stati probabilmente determinanti per l'ingaggio. Gli Yankees allo stesso tempo utilizzeranno come DH contro i lanciatori mancini Andruw Jones. C’è da aggiungere che solo altri 8 free-agent hanno fatto più RBI di lui (84) lo scorso anno.

In carriera ha invece .280 di media battuta con 1054 punti battuti a casa e 282 fuoricampo. Ha partecipato ad un solo All Star Game, quello del 2009, ed è stato per cinque volte giocatore della settimana MLB.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...